Integrative Holistic Body Emotional Sistem

Sessione 10


Elaborare un Vissuto con l'aiuto di un Professionista

“La vita non è come dovrebbe essere. E’ quella che è. E’ il modo in cui l’affronti che fa la differenza.”
Virginia Satir

 

Nel Metodo Ihbes® si propongono diverse modalità per generare un vero e stabile cambiamento che presuppone, per prima cosa, una pacificazione con il Vissuto che ha generato le Convinzioni Limitanti che rappresentano il vero e proprio ostacolo al Cambiamento stesso.

Certo può essere che un episodio ci abbia particolarmente segnato, possiamo però decidere di accettare che è successo e di aprirci alla vita con rinnovato entusiasmo, senza sensi di colpa o recriminazioni.

In questo modo permetteremo al passato di passare, trattenendo ciò che di funzionale ha prodotto e autorizzandoci così a entrare, nelle nuove esperienze che la vita ci propone con lucidità, fiducia e creatività.

 

In una Sessione con un Professionista gli Strumenti che il Metodo Ihbes® propone per l'elaborazione di un Vissuto sono:

  • l'ascolto partecipe (dare valore a ciò che porta il Cliente);
  • la valutazione delle eventuali resistenze a contattare l'evento
  • una Tecnica in grado di cambiare l'interiorizzazione del Vissuto in ogggetto;
  • il coinvolgimento emotivo (contatto)
  • la raccolta del feedback che ne derivano;
  • la successiva elaborazione cognitiva di quanto avvenuto.

Le Tecniche e gli Strumenti in grado di cambiare l'interiorizzazione di un Vissuto sono molte e ogni Professionista sceglierà quella più indicata al caso in oggetto.
Nel Metodo Ihbes® gli approcci più comunemente usati sono: la scrittura, il dialogo, la condivisione, la riflessione, le tecniche teatrali, le costellazioni fenomenologiche, le tecniche di meditazione e visualizzazione, l'identificazione, il contatto con la Natura, il lavoro con il movimento del corpo, tecniche di respirazione consapevole e altre tecniche e strumenti di pertinanza del Professionista Olistico e del Counselor Relazionale.

 

Possono anche essere di supporto alla elaborazione di un Vissuto: 

  • la Visione Olistica della vita, in grado di farci vedere come tutto sia interconnesso e come anche i fatti che ci hanno segnato concorrano a fare di noi, oggi, quello che siamo;
  • la comprensione del sentimento di Misericordia (letteralmente inteso come ricordarsi delle proprie miserie) per accogliere anche quelle parti di noi di cui non andiamo fieri o che ci piacciono di meno, accettando le quali saremo in grado di vedere in una nuova luce anche le parti oscrure del nostro prssimo.

 

Un esempio di Tecnica utilizzata nel Metodo Ihbes®:

la costruzione di un esperienza per modificare l'interiorizzazione di una precedente esperienza.

il caso di Marta che si lamenta di non riuscire a rompere la relazione con il fidanzato che sente non nutriente e piena di lacune.

Lo lascia, lui accetta di buon grado la separazione, ma dopo poco Marta ritorna a contattarlo nella speranza che qualcosa sia cambiato.

Tornano insieme ma i vecchi dissapori si ripresentano e ancora Marta lascia per poi cedere alla richiesta di lui di ritornare e cosi passa il tempo e la frustrazione di Marta aumenta e dice: "Non riesco a liberarmi da quella relazione, è impossibile."

 

Le chiedo di stringere con forza la maniglia della porta della stanza in cui mi trovo, di ancorarsi bene a quella maniglia e poi di dire, alla maniglia: "Lasciami andare!!! Maniglia, lasciami andare!!!"

Marta esegue perfettamente, si impegna nella parte e poi, guardarmi con aria un po' assente, mi dice: "Non succede niente."

"Vero", dico io: "Cosa potresti fare per liberarti da quella maniglia?"

Marta riflette per un attimo... "Respira", aggiungo (contatto pieno con la sua emozione).

Marta lentamente apre la mano, esita un attimo poi lascia andare la maniglia e si trova libera.

Si guarda attorno stupita... "Respira", si commuove e dice: "Ho capito!"

 

Segue lentamente la raccolta del feedback del nuovo Vissuto: "Cosa hai provato mentre aprivi la mano?" - "Come ti sei sentita dopo averlo fatto?" - "Quali paure hai incontrato?”

Ora l'esperienza di lasciar andare è nella memoria del suo corpo e sarà più facile lasciar andare nella sua vita.

 

Nulla è stato suggerito, Marta ha trovato all'interno della situazione proposta la sua soluzione creativa. Ha messo in atto le sue risorse portandosi via l'esperienza di come poteva ottenere risultati diversi da quanto si riteneva in grado di fare.

 

In questo caso è stato fondamentale trovare una modalità concreta di comportamento nuova, una novità assimilabile,  e sperimentarla nel corpo in una situazione che definiamo contatto: presenza nel corpo, nel respiro, contatto con le emozioni emergenti, i pensieri, le percezioni e con il  Professionista che sta in quel momento accogliendo la "metamorfosi" in atto.


Esercizio 10

Scrivi su questo Form le tue risposte.
Nonostante lo spazio appaia limitato puoi scrivere anche un testo molto lungo.

Nota: I campi con l'asterisco sono richiesti